Rischierati in Islanda gli F-35 dell’Aeronautica Militare

Nell’ambito della missione NATO Air Policing, ieri 25 settembre sei F-35A e 140 militari del 32° Stormo sono giunti sull’aeroporto internazionale di Keflavik, in Islanda, per svolgere un turno del servizio di difesa aerea che l’Alleanza Atlantica offre a quel paese. Il rischieramento è stato completato con l’ausilio un KC-767A con compiti di rifornimento in volo e trasporto, da un C-130J a da un P-72A. Si tratta del secondo contributo di quest’anno dell’Italia alla difesa dell’Islanda, e il primo in cui viene impiegato l’F-35A. Per il nuovo caccia di quinta generazione si tratta del secondo rischieramento all’estero, dopo l’esercitazione “Iniohos 2019” in Grecia, dello scorso aprile. (foto: R. Niccoli)

error: Content is protected !!