Primo volo per il Typhoon in configurazione per la Kuwait Air Force

Volo inaugurale, presso il Flight Test Centre di Leonardo a Torino-Caselle, del primo caccia Eurofighter nella configurazione Instrumented Series Production Aircraft (ISPA 6) sviluppata per la Forza Aerea del Kuwait.

Il velivolo è il primo a decollare con l’innovativo radar a scansione elettronica Captor E e con gli aggiornamenti dello standard Phase Enhancement P3Eb. Si tratta della variante più avanzata dell’Eurofighter mai realizzata, dotata di capacità sviluppate attraverso l’efficace implementazione di vari programmi di ammodernamento.

Questo collaudo in volo rappresenta una tappa importante verso l’entrata in servizio del caccia in Kuwait.

Il 5 aprile 2016 il Ministero della Difesa del Kuwait e Leonardo, attraverso la Divisione Velivoli in qualità di prime contractor per il consorzio Eurofighter, avevano firmato un contratto per la fornitura di 28 caccia multiruolo Typhoon.

Con il radar Captor E e alcune integrazioni al sistema d’arma, questa variante del velivolo, la cui entrata in servizio è prevista nel 2020, porrà la Forza Aerea del Kuwait all’avanguardia nel campo degli aerei da combattimento.

Mentre altri velivoli di partner del consorzio Eurofighter stanno conducendo ulteriori test su specifiche componenti di questa configurazione, compreso il radar a scansione elettronica in UK e in Germania, il volo di oggi rappresenta il debutto per la configurazione completa che sarà consegnata al Kuwait.

Le dotazioni del velivolo per il Kuwait comprendono anche l’integrazione dello Storm Shadow e del Brimstone e di altri missili aria-superficie. È prevista inoltre l’integrazione di un nuovo e avanzato pod di designazione laser (lo Sniper Advanced Targeting Pod di Lockheed Martin) che aumenterà la gamma di equipaggiamenti di questo tipo per l’Eurofighter. Inclusi anche il pod di addestramento al combattimento DRS-Cubic ACMI P5 e sistemi avanzati di assistenza alla navigazione (VOR).

(immagine Leonardo)

error: Content is protected !!