GCAP/Tempest: firmato dai governi di Gran Bretagna, Giappone e Italia il trattato che istituisce la GCAP International Government Organization

I leader nazionali dell’industria della difesa del Global Combat Air Program
(GCAP) – Leonardo (Italia), Mitsubishi Heavy Industries (Giappone) e BAE Systems (Regno Unito) –
hanno accolto calorosamente la firma della Convenzione sull’istituzione del “GCAP International
Government Organization (GIGO)” da parte dei rispettivi governi.
I ministri di Italia, Giappone e Regno Unito hanno firmato il trattato, che rappresenta un importante
accordo nella progettazione condivisa e nella consegna di un aereo da combattimento di nuova
generazione entro il 2035. L’accordo, firmato a soli 12 mesi dalla costituzione del programma GCAP,
ne rafforza lo slancio e la forte cooperazione trilaterale tra i partner.
Le discussioni sulla futura struttura aziendale congiunta per la realizzazione del GCAP proseguono e i
rappresentanti di BAE Systems, Leonardo e Mitsubishi Heavy Industries si sono incontrati di recente a
Tokyo. A settembre di quest’anno, i partner industriali hanno annunciato un accordo di collaborazione
per sostenere le discussioni in corso sugli accordi di collaborazione a lungo termine e sulla maturità
dei requisiti di capacità per la prossima generazione di aerei da combattimento.
Herman Claesen, Managing Director, Future Combat Air Systems, BAE Systems Air, ha dichiarato:
“Accogliamo con entusiasmo l’accordo firmato oggi dai governi di Italia, Giappone e Regno Unito e i
continui progressi compiuti con i nostri partner industriali verso una collaborazione congiunta che ci
consentirà di fornire la nuova generazione di velivoli da combattimento. Siamo orgogliosi di
rappresentare il Regno Unito in questa partnership entusiasmante e lungimirante, che fornirà una
capacità di difesa cruciale e contribuirà a mantenere la sovranità del Regno Unito nella capacità di
combattimento aereo “.
Guglielmo Maviglia, Direttore programma GCAP, Leonardo, ha aggiunto: “E’ con grande entusiasmo
che accogliamo l’annuncio fatto oggi dai nostri governi e siamo orgogliosi di far parte del GCAP insieme
ai nostri partner. Il GCAP, che vedrà lo sviluppo di una piattaforma tecnologica innovativa, sta
delineando una nuova via per la collaborazione industriale su scala internazionale. Grazie alla sua
ambizione, il programma tutelerà ed accrescerà la competitività delle nostre industrie a livello
internazionale a beneficio dell’intero sistema.
Hitoshi Shiraishi, Senior Fellow, GCAP, Mitsubishi Heavy Industries, ha sottolineato: “Desideriamo
esprimere il nostro apprezzamento per la firma del trattato da parte dei governi di Italia, Regno Unito
e Giappone. A conclusione di questo trattato, lavoreremo ancora più a stretto contatto con i nostri
partner in Italia e Regno Unito per promuovere il GCAP. Ci impegneremo anche per garantire che il
GCAP contribuisca a rafforzare le capacità di difesa del Giappone”.
La dichiarazione ministeriale trilaterale odierna conferma che le cariche apicali della nuova
organizzazione governativa GIGO e della futura organizzazione Industriale saranno inizialmente
assegnate rispettivamente a Giappone e Italia e che le rispettive sedi saranno basate nel Regno Unito.
Il Global Combat Air Programme è un programma estremamente significativo per la sicurezza, la
prosperità politica ed economica dell’Italia, del Giappone e del Regno Unito e, attraverso un efficace trasferimento di conoscenze e tecnologie, contribuirà a sviluppare la capacità di combattimento aereo
e a garantire la sovranità tecnologica di ogni nazione a beneficio delle future generazioni.
Oggi sono circa 9000 le persone che lavorano al programma GCAP in tutto il mondo e più di 1000 i fornitori nelle nazioni partner.

(immagine: Leonardo)

error: Content is protected !!