Completata la consegna all’Aeronautica dei nuovi radar della Difesa aerea.

Giovedì 2 maggio è stato inaugurato il nuovo radar della Difesa Aerea installato presso la 134a Squadriglia Radar Remota di Lampedusa.

La cerimonia di inaugurazione è stata presieduta dal Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.

All’evento hanno partecipato anche diverse Autorità militari e rappresentanze delle Società Leonardo e Vitrociset, le maggiori imprese nazionali coinvolte nell’ambito dei lavori che hanno interessato il sito di Lampedusa.

L’inaugurazione del Sistema FADR (Fixed Air Defence Radar, modello RAT–31DL) costituisce anche la conclusione di un più ampio programma decennale che, insieme alla sinergia del mondo industriale nazionale, ha portato al rinnovamento tecnologico di 12 radar fissi a copertura dell’intero spazio aereo nazionale, migliorandone l’efficienza del sistema di Difesa Aerea Nazionale.

Il FADR è un radar di sorveglianza a lungo raggio (oltre 470 chilometri) con capacità anti-balistica. E’ caratterizzato dall’avanzata tecnologia “a stato solido” che lo rende altamente affidabile. Il sistema è conforme agli standard di mercato più severi, tra cui la piena interoperabilità a livello NATO. Venduto in tutto il mondo in oltre 50 esemplari, il radar, è stato infatti scelto da numerosi Paesi membri dell’Alleanza Atlantica, il che ha reso Leonardo un partner di riferimento nel settore della difesa aerea. (foto : AM)

error: Content is protected !!