Approvata la vendita di due fregate FREMM all’Egitto

La notizia viene dall’ANSA, da fonti sembra molto vicine al Presidente del Consiglio Conte. L’Italia ha finalmente dato l’approvazione alla vendita all’Egitto di due fregate FREMM già costruite per la Marina Militare. Lo sblocco dell’accordo sarebbe avvenuto dopo una telefonata tra il premier Conte e il Presidente egiziano Al Sisi, avvenuta domenica 7 giugno. Si tratta delle ultime due unità destinate alla nostra Marina, Nave Spartaco Shergat e Nave Emilio Bianchi, varate di recente e non ancora consegnate alla Marina. Il valore dell’accordo è stimato in 1,2 miliardi di Euro, e potrebbe dare il via a una serie di importatissimi contratti di vendita di armamenti tra il nostro Paese e l’Egitto.

Da tempo sono stati avviati infatti colloqui per la vendita da parte di Fincantieri e Leonardo di altre quattro fregate FREMM, queste di nuova produzione, 20 pattugliatori, 24 caccia Eurofighter Typhoon e 24 addestratori avanzati M-346. La recente pubblicazione dell’annuale relazione dell’UAMA (Unità per le Autorizzazioni dei Materiali di Armamento) per l’anno 2019 indica anche un’autorizzazione già concessa per la vendita all’Egitto di 24 elicotteri Leonardo AW149 e otto elicotteri AW189.

Si tratterebbe di contratti di estrema importanza per l’industria della difesa nazionale, che speriamo non vengano bloccati o sospesi (a causa del vecchio vizio italico di rimandare i problemi) per ragionamenti politici o ideologici, quanto mai inopportuni soprattutto in questo 2020, già segnato da una crisi economica che potrebbe rivelarsi peggiore di quella sanitaria.

(foto: Fincantieri)

error: Content is protected !!