Airbus sceglie il motore di Avio Aero per l’Eurodrone

A seguito di una gara competitiva e di un’ampia fase di analisi tecnica, Airbus ha selezionato l’italiana Avio Aero, con la sua soluzione composta da motore ed elica denominata Catalyst, per alimentare il sistema aereo a pilotaggio remoto Eurodrone.

“Questa selezione è un passo avanti decisivo e garantirà che il programma Eurodrone possa procedere in linea con i tempi, i costi e le specifiche stabilite dai nostri clienti. Il Catalyst è stato identificato come la migliore soluzione sulla base di prestazioni superiori, minori rischi di sviluppo, migliore economia in servizio e maggiore potenziale di crescita. In linea con le esigenze dei clienti, il Catalyst offrirà una soluzione realmente europea, contribuendo così a rafforzare il ruolo complessivo di Eurodrone come facilitatore dell’autonomia strategica”, ha affermato Jean-Brice Dumont, Head of Military Aircraft di Airbus Defence and Space.

Il Catalyst è un motore collaudato in volo, interamente sviluppato e prodotto in Europa. Così come il programma Eurodrone, questo motore è stato concepito come 100% ITAR-free (International Traffic in Arms Regulation), garantendo così autonomia sulle possibilità di esportazione ed evitando la necessità di ulteriori requisiti prima dell’autorizzazione all’esportazione.

Nell’ambito delle sue responsabilità in qualità di subappaltatore principale per questo importante programma europeo di collaborazione, Airbus Defence and Space è responsabile della selezione del fornitore del motore. 

Gli aspetti chiave nella selezione dei fornitori di Eurodrone sono la competitività, le prestazioni, la capacità di rispettare l’impegnativo programma di consegna e la capacità di soddisfare la domanda in servizio.

(foto: Airbus)

error: Content is protected !!