A Gioia del Colle la “Typhoon Flag 2024”

Alfonso Mino e Riccardo Nobili – Sulla base di Gioia del Colle, sede del 36° Stormo dell’Aeronautica Militare, sta entrando nella fase finale la “Typhoon Flag 2024”, esercitazione annualmente organizzata dalla Squadra Aerea per i reparti dotati del velivolo Eurofighter F-2000, che, oltre a quello ospitante, sono: il 4° di Grosseto, il 37° di Trapani ed il 51° di Istrana.

L’esercitazione, che ha avuto inizio il 13 marzo, ha lo scopo principale di addestrare piloti e personale tecnico a operare congiuntamente e in piena sinergia, ricercando la massima standardizzazione delle procedure. Questo è un valore aggiunto ormai indispensabile, considerando che – per esempio – ormai da tempo nelle operazioni di Air Policing NATO, come quella della Task Force Air 4th Wing, attualmente in corso in Polonia sull’aeroporto di Malbork, il personale impiegato proviene da tutta quella che può definirsi la “Comunità Eurofighter”.

L’attività di volo pianificata e incentrata sul consolidamento delle tattiche operative  in preparazione della imminente partecipazione alla “Red Flag Alaska 24-1” prevede la simulazione di scenari complessi con  il concorso di velivoli di 5^ generazione F-35A, di E-550A CAEW per la sorveglianza dello spazio aereo e dei tanker KC-767A.

Le zone di lavoro sono quelle del Mar Tirreno ad est della Sardegna e parte della costa calabrese del Mar Ionio, con missioni in larga maggioranza diurne per minimizzare l’impatto sulla cittadinanza locale. L’esercitazione si concluderà Venerdì 29 Marzo.

Coccarde Tricolori ha potuto seguire una giornata di attività della base pugliese, caratterizzata anche da ottime condizioni meteorologiche e non possiamo che ringraziare la Sezione Comunicazione Istituzionale del 36° Stormo per la disponibilità e la cortesia.

(foto: Mino – Nobili)

error: Content is protected !!